© 2013 | PRIVACY POLICY

di Peddoni G. e Ferrari A. Via Emilia Levante, 76 - 40139 Bologna 

C.F. e P IVA 00328060371  CCIAA Bologna n. 205177  Tel/Fax 051492314 Cell 349 6388537

NEWS

 

CLAUSOLE VESSATORIE RCA: RIPARAZIONE AUTO DANNEGGIATE

L' IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private, ha scritto a tutte le imprese assicurative italiane invitandole a non inserire nei loro contratti le famigerate clausolette che proibiscono al danneggiato di cedere il credito risarcitorio (v. allegato). "Si richiama l' attenzione delle imprese in indirizzo" scrive l' IVASS "sulla necessità che la formulazione delle clausole sia tale da non comprimere la libertà del consumatore / assicurato di cedere il suo credito, scegliendo il carrozziere di fiducia senza anticipare il costo della riparazione, e da agevolare tempi rapidi la attivazione della procedura di gestione e liquidazione del danno".

 

BOLLO AUTO STORICHE - QUESTION TIME - DAL 01.03.2015

La Legge di Stabilità 2015 (art. 1, comma 666), abrogando i commi 1 e 2, articolo 63, Legge n. 342/2000, ha stabilito che a decorrere dal 2015 è soppressa l'esenzione dal bollo per autoveicoli/motoveicoli "storici", costruiti da oltre 20 anni.

In particolare, rimane confermata l'esenzione dal bollo, prevista dal comma 1 del citato art. 63, a decorrere dal trentesimo anno di costruzione dell'autoveicolo/motoveicolo.

Alcune regioni, prima dell'entrata in vigore della disposizione di cui al citato articolo 1, comma 666, Legge n. 190/ 2014, avevano introdotto l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per autoveicoli e motoveicoli di particolare interesse storico e collezionistico ed avevano assoggettato tali veicoli ad una tassa di possesso forfetaria.

Con l'entrata in vigore della Legge di stabilità 2015 dette regioni avevano sostenuto che le norme di favore da esse introdotte continuavano a trovare applicazione, nonostante la legge statale avesse disposto l'eliminazione dell'esenzione dal pagamento.

Con question time 25 febbraio 2015 il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha diversamente precisato che la regione non può disciplinare la materia in contrasto con la norma statale e che, quindi, non può prevedere esenzioni a meno che la legge statale non lo disponga.

 

INFO NEWS

 

Il prossimo 03.11.2014 ai sensi dell'art. 94 comma 4 bis del codice della strada e art. 247 bis DPR 795/92 entrano in vigore le nuove disposizioni sull'obbligo di annotare nella carta di circolazione  il nominativo del reale utilizzatore dei  mezzi di trasporto messi a disposizione, per un periodo superiore a 30 giorni, di un soggetto diverso dall'intestatario.

A tale obbligo bisogna adempiere entro 30 giorni dalla data di utilizzo per tutti i veicoli messi a disposizione dal 03.11.2014

 

 

 

 

 

 

Autocarrozzeria d.P.M